CATARATTA SECONDARIA

CATARATTA SECONDARIA

La cataratta secondaria è l’opacizzazione del sacco del cristallino lasciato in sede per accogliere il cristallino artificiale. Si verifica nel 25-30 % dei pazienti operati dopo alcuni anni dall’intervento.

In genere sono più predisposti i miopi, i giovani, i diabetici, ma può verificarsi in ogni paziente. Si tratta direttamente in ambulatorio con l’applicazione di pochi colpi di Yag-Laser. È una applicazione rapida (1-2 minuti) e sicura. 
Le poche e rare possibili complicanze si possono ulteriormente minimizzare con una adeguata profilassi.
 
In modo particolare, con una preventiva osservazione retinica si possono identificare possibili zone "deboli" che è opportuno rinforzare prima di eseguire il trattamento per evitare il Distacco di retina. Con l'assunzione di farmaci antiinfiammatori locali prima e dopo l'intervento e possibile minimizzare l'edema maculare soprattutto in soggetti predisposti quali i diabetici. Naturalmente queste precauzioni in pazienti a rischio vanno affiancate ad una tecnica che, anche se estremamente semplice, deve essere eseguita in modo impeccabile e scrupoloso.
Share by: